RallyManiaStory


Vai ai contenuti

Menu principale:


Capone Carlo

Schede Piloti > A - M

ARTICOLO GENTILMENTE CONCESSO DA : WWW.LANCIARALLY037.com

Nasce a Torino nel 1958. Il suo esordio nel mondo dei rally avviene nel RALLY TEAM '971, gara nazionale di Coppa Italia, nella quale riesce subito a mettersi in mostra vincendo con una A112 ABARTH la propria classe. Durante questa stagione disputa altre gare a bordo della piccola vettura fino al debutto (con botto) nel TROFEO A112 nel rally 100.000 TRABUCCHI di Saluzzo. Nel monomarca di casa FIAT, il pilota Torinese è subito protagonista. Nel 1978, durante la seconda edizione del trofeo, ottiene la seconda piazza alle spalle del compagno di scuderia (LA GRIFONE) FABRIZIO TABATON, vincitore con lo stesso punteggio ma con un numero maggiore di successi. Nella stessa classifica, al quarto posto, troviamo un altro grande dei rally, anch'egli all'esordio nella specialità: GIANFRANCO CUNICO.
 Nel 1979, grazie ai risultati positivi (e anche al rispetto degli ordini di scuderia che hanno permesso a TABATON di aggiudicarsi il TROFEO A112), prosegue la propria attività con la GRIFONE e con una nuova vettura: la FIAT RITMO ABARTH. Con la trazione anteriore torinese proseguirà fino al 1982, ottenendo solo una vittoria al RALLY DELLA LANTERNA del 1980, in coppia con MARAN, oltre al titolo di gruppo A negli INTERNAZIONALI del 1982. Nel 1983, con l'arrivo della LANCIA RALLY 037, per il forte driver si aprono nuovi orizzonti e nuovi successi. Ingaggiato dal JOLLY CLUB di MILANO per disputare il Campionato Italiano a fianco di MIKY BIASION, ottiene subito un eccellente secondo posto nel RALLY della TARGA FLORIO per proseguire con un 5° assoluto nel RALLY COSTA SMERALDA. La vittoria è comunque nell'aria e a BIELLA, nel RALLY DELLA LANA, ottiene il suo secondo successo in carriera dopo una gara veloce e regolare. La sua stagione prosegue con un ritiro al COLLINE DI ROMAGNA quando era al comando della corsa e termina con un meritato 2° posto assoluto nel RALLY di PIANCAVALLO, nonostante problemi al motore, dietro alla OPEL MANTA 400 di DARIO CERRATO.
 A conclusione di un combattuto campionato che lo ha visto protagonista solo a metà, sarà quarto nella classifica generale vinta dal compagno di squadra MIKY BIASION, anch'egli al volante di una 037. Nel 1984, anno della consacrazione definitiva, CARLO CAPONE cambia scuderia, passando dal JOLLY alla TRE GAZZELLE per una stagione completa nel Campionato Europeo. L'esordio, nel RALLY BOUCLES de SPA in BELGIO, avviene con una vittoria per proseguire con un ritiro in COSTA BRAVA, quando era al comando del rally. CAPONE, dopo questa debacle, si prende subito un rivincita ottenendo ancora una vittoria, sempre in SPAGNA al RALLY RACE, un 2° posto assoluto in SARDEGNA nel COSTA SMERALDA, per proseguire con un successo in POLONIA, nel RALLY ZLATNI PIASSATZI e con un 4° posto assoluto in BELGIO, nel rally 24h di YPRES. Nelle restanti gare di una stagione alquanto impegnativa, CAPONE otterrà tre ritiri, precisamente nel RALLY dell'ACROPOLI, nel RALLY di MADEIRA, dopo una uscita di strada e a CIPRO, causa rottura del motore, e tre successi ovvero in UNGHERIA nell' RALLY ALBENA, in FRANCIA ad ANTIBES e in GRECIA nel RALLY HALKIDIKIS.
 Un campionato decisamente ricco di soddisfazioni per il pilota torinese che al termine sarà campione Europeo, raccogliendo un meritato titolo che in passato fu di piloti del calibro di MUNARI, VERINI, CARELLO, VUDAFIERI, TONY e BIASION. Una stagione molto combattuta, contro agguerriti avversari, tra i quali spicca il nome del compianto HENRY TOIVONEN, che, a bordo di una PORSCHE 911 RS, è riuscito in più di una occasione a dare del filo da torcere al torinese vincendo anche il RALLY di COSTA SMERALDA. La vittoria nel campionato Europeo resta per CARLO CAPONE l'unico vero traguardo della carriera. Dal 1985, infatti, il forte pilota torinese non ha più partecipato a gare ufficiali, ritirandosi pressochè definitivamente dalle corse. Va ricordato comunque e soprattutto per la serietà e professionalità con le quali ha affrontato ogni gara, oltre che per il carattere semplice e schietto, virtù queste che appartengono solo ai veri campioni.


Home Page | Chi sono | Le mie gare | I miei video | Speciale Rallylegend | Speciale Rally Event | Fotografie per modello vettura | Le Vostre Foto | Filmati | Schede vetture | Schede Piloti | Schede Navigatori | Schede Scuderie | Link | Contatti | Manda le tue foto | Firma il libro degli Ospiti | Contatti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu